Lavorare

In caso di un nuovo contratto di soggiorno subordinato tra lo straniero regolarmente soggiornante e un datore di lavoro che si sostituisce o si aggiunge al primo le parti devono scrivere e sottoscrivere autonomamente il contratto di soggiorno sull'apposita modulistica e inviarlo con raccomandata postale A/R, allo Sportello unico che provvederà a restituire la ricevuta di ritorno timbrata.

E' molto importante che nel compilare la raccomandata, siano inseriti anche il nome e cognome del lavoratore, oltre a quelli del datore di lavoro perché dovrà essere esibita la ricevuta e una copia del contratto per rinnovare il permesso di soggiorno.

L'obbligo di stipulare il contratto di soggiorno a seguito dell'instaurazione di un nuovo rapporto di lavoro, ai sensi dell'articolo 36 bis del Regolamento di attuazione, riguarda l'inizio di ogni nuovo impegno lavorativo, anche se si aggiunge a un altro contratto precedente. Riguardo alle variazioni del rapporto di lavoro per cui è obbligatoria la comunicazione allo Sportello unico, il datore di lavoro dovrà darne comunicazione con le modalità stabilite dal Ministero del Lavoro per l’invio delle comunicazioni obbligatorie.

Fonti: Ministero della Sanità - Polizia di Stato