Servizi per gli immigrati

Come iscriversi al Servizio Sanitario Nazionale

Se provieni da paesi extracomunitari e hai un regolare permesso di soggiorno, sei obbligato a iscriverti al Servizio Sanitario Nazionale. Possono iscriversi tutti gli immigrati con questi permessi di soggiorno:

  • Lavoro subordinato
  • Lavoro autonomo

  • Motivi familiari

  • Asilo politico

  • Asilo umanitario

  • Richiesta asilo

  • Per attesa adozione

  • Per attesa affidamento

  • Per attesa acquisto della cittadinanza

Per iscriverti devi andare all‘Ufficio Anagrafe del Distretto Sanitario e compilare i moduli per la richiesta. Ricordati di portare con te i seguenti documenti:

  • Permesso di soggiorno
  • Codice Fiscale di ogni componente della famiglia o relativa autocertificazione

  • Certificato di residenza o autocertificazione (o dichiarazione di dimora effettiva)

Iscrizione al SSN di stranieri in possesso di permesso di soggiorno rilasciato per altri motivi

Se il tuo permesso di soggiorno è stato rilasciato per motivi che non compaiono nel precedente elenco, puoi accedere all'assistenza sanitaria in seguito ad una iscrizione volontaria al Servizio Sanitario Nazionale.

Questo tipo di iscrizione dura fino al 31 dicembre dell'anno di iscrizione è richiede il versamento dei seguenti contributi sul conto corrente postale n.743807 intestato alla Regione Campania:

  • Studenti: € 149, 77
  • Collocati alla pari: € 219,49

  • Altri: € 387,34 + una percentuale del reddito dell‘anno precedente (il 7,5 % per redditi da € 5164,57 a € 20658,28. Il 4% per redditi da € 20658,28 a € 51645,69. Al di sopra di tale reddito non sono previsti ulteriori contributi).

L'iscrizione volontaria non è consentita per permessi di soggiorno concessi per turismo, affari o cure.

Iscrizione di bambini nati in Italia non ancora riportati nel permesso di soggiorno del genitore

Se tuo figlio è nato in Italia e i suoi dati non sono ancora stati riportati sul tuo permesso di soggiorno, puoi iscriverlo comunque al SSN garantendogli l'assistenza sanitaria. Dovrai consegnare all‘Ufficio Anagrafe del Distretto Sanitario di appartenenza i seguenti documenti:

  • Certificato di nascita (rilasciato dal Comune di residenza).
  • Passaporto in cui sia riportata la nascita del bambino oppure attestato d‘identità rilasciato dalle rappresentanze diplomatiche del paese di origine del genitore.

Scadenza e Rinnovo dell'iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale

Alla scadenza del permesso di soggiorno, scade anche l'iscrizione al SSN. Se sei in attesa del rinnovo del permesso di soggiorno hai diritto alla proroga dell‘iscrizione per 6 mesi (e successivamente di tre mesi in tre mesi).

Per ottenere la proroga devi consegnare i seguenti documenti presso l‘Ufficio Anagrafe del Distretto Sanitario di appartenenza:

  • Documento di riconoscimento valido
  • Ricevuta originale della richiesta di rinnovo rilasciata dalla Questura con relativa fotocopia

Assistenza sanitaria agli stranieri senza permesso di soggiorno

In Italia lo straniero temporaneamente presente che non è in regola con le norme sul soggiorno - STP - non può iscriversi al SSN ma ha, comunque, il diritto di ricevere le cure sanitarie presso uno qualsiasi dei Presidi di Pronto Soccorso degli Ospedali per cure urgenti o all‘Ambulatorio Dedicato del Distretto in cui si trova, oppure presso le Unità Operative del Distretto per le prestazioni ad accesso diretto (es. vaccinazioni, visite per la gravidanza, etc). Se non sei in regola con il permesso di soggiorno potrai comunque ricevere:

  • Cure ambulatoriali ed ospedaliere urgenti (senza le quali ci sia pericolo per la vita o danno per la salute della persona) o essenziali (prestazioni sanitarie, diagnostiche e terapeutiche relative a patologie che nel tempo potrebbero causare maggiori danni alla salute o rischi per la vita)
  • Interventi di medicina preventiva quali: tutela della gravidanza e della maternità (tutti gli esami e i controlli che si effettuano nel corso della gravidanza, compresa l‘interruzione volontaria di gravidanza), la tutela della salute del minore, la somministrazione delle vaccinazioni obbligatorie e consigliate nel nostro paese, gli interventi di profilassi internazionale; la profilassi, la diagnosi e la cura delle malattie infettive.

La legge vieta agli operatori sanitari di denunciare chi non è in regola. Non esitare quindi a ricorrere alle cure ospedaliere, anche se non hai il permesso di soggiorno.

Dopo la prima prestazione, ti sarà chiesto di compilare una “dichiarazione di indigenza”, un documento in cui dichiari di non avere risorse economiche per pagare le cure. Ti verrà poi assegnato un codice STP con il quale portai recarti all'Ufficio Anagrafe del Distretto dove risiedi temporaneamente per ottenere una Tessera Sanitaria Provvisoria, con la quale sarà più semplice accedere alle future cure sanitarie. La Tessera Sanitaria Provvisoria dura sei mesi ed è rinnovabile.

Fonti: Ministero della Sanità - ASL Napoli